Sostanze inquinanti presenti nell’aria

INQUINANTI DI NATURA CHIMICA

I vestiti, l’arredamento, tende e moquette emanano inquinanti chimici (benzene, monossido di carbonio, formaldeide, ecc.). I processi di pulizia rimuovono le particelle grandi, ma possono aumentare i livelli delle microparticelle sospese nell’aria, divenendo respirabili. Anche gli articoli per ufficio e le attrezzature possono emanare prodotti chimici nocivi.

 

 

 

 

 

INQUINANTI DI NATURA FISICA

Per quanto riguarda gli inquinanti di natura fisica, si fa solitamente riferimento alla polvere, la quale risulta veicolo di numerosi contaminanti chimici e biologici. Costituisce un rischio considerevole la polvere che si accumula all’interno dei condotti d’aerazione e viene emanata dagli stessi impianti quando vengono messi in funzione, quindi respirata dagli individui presenti in quell’ambiente.

 

 

 

 

INQUINANTI DI NATURA BIOLOGICA

Gli inquinanti o contaminanti di origine biologica sono rappresentati invece da microscopici artropodi, come gli acari della polvere (Glycyphagus domesticus), che sono la principale causa di reazioni allergiche, e da microrganismi (batteri, funghi, virus). Tra i questi, di recente introduzione in Italia, uno in particolare, costituisce un grave rischio per la salute ed è rappresentato dalla Legionella.